venerdì 17 febbraio 2017

Nuovo Collegamento al Canale YouTube AMA

D'ora in poi sarà più facile raggiungere il canale YouTube dell' Associazione Mariapaola Albertario - A.M.A​ con il pratico collegamento diretto! 

Andate su www.amatube.ml !!!

Risultati immagini per youtube

Intervista Realizzata dai nostri studenti di P.zza Tommaseo

Carissimi tutti,
con la presente condivido un'interessante intervista realizzata dai nostri allievi di P.zza Tommaseo in merito ai temi che da anni diffondiamo e registriamo che nel nostro piccolo stanno passando nella società Italia.

https://www.youtube.com/watch?v=hCRNQ9mzJSs

Ormai c'è una bella convergenza su temi quali Studente al centro, Libertà di scelta educativa, pluralismo educativo.

Ciascuno di noi e tutti insieme siamo riusciti a spostare il cuore della quaestio dall'ideologia della scuola dei ricchi per i ricchi, allo studente al centro e alla famiglia che possa agire la propria responsabilità in libertà di scelta educativa.

Se i nostri allievi, le famiglie e i docenti italiani sapranno farsi parte attiva nel lungo periodo (qui occorre tenacia e costanza) avremmo contribuito a migliorare la nostra Società.

Con questi sentimenti Vi prego di volerne dare diffusione come meglio riterrete.

Ormai credo che il senso della scuola paritaria abbiamo un cardine comune, resistere per garantire il pluralismo e la garanzia del diritto sopra dichiarato.

Sempre grata un caro saluto sr Anna Monia

Guida a una scuola libera tra voucher e detrazioni



Gent.mi tutti,
mentre la scuola italiana vive il tempo delle iscrizione de visu  e/o online risulta ancor più stridente come la responsabilità educativa della famiglia in Italia (la più grave eccezione in Europa, 47^ posto al mondo. Nella laica Francia e a Mosca si sceglie e in Italia no) non possa essere agita in piena libertà di scelta educativa, che domanda necessariamente un pluralismo educativo, senza alcun vincolo all'ingresso, sotto lo sguardo garante dello Stato.
Attraverso due interventi pubblicati da Il Giornale facciamo il punto su un'azione culturale che dati alla mano, da anni, dimostra che è doveroso e possibile porre lo studente al centro del sistema scolastico italiano e con audace concretezza intravediamo quegli spiragli positivi che certamente potranno superare il vincolo economico, l'unico elemento che dal 1948 ad oggi ha impedito la "garanzia" del più naturale dei diritti "riconosciuti" per la famiglia italiana.
Viaggio nell'istruzione che si apre alla modernità.
 - 16.02.2017 da Il Giornale, (Prima Parte) "Guida a una scuola libera tra voucher e detrazioni. Viaggio nell'istruzione che si apre alla modernità. Dai costi standard alle convenzioni, ecco come" ...  Siamo fuori ogni canone europeo, il quale evidentemente per l'Italia non ha alcuna consistenza giuridica. Infatti i nostri europarlamentari ci dicono che l'Europa non ha competenza sulla scuola; l'Europa non ci può richiamare sul fatto che il sistema scolastico italiano è classista, regionalista e discriminatorio e dunque i canoni europei sono flatus vocis. Il lettore intelligente ha un secondo sobbalzo: siccome l'Europa ci bacchetta, ma non ci interessa, noi Italiani non ci sentiamo in dovere di riflettere sui canoni europei. Come se non esistessero. Come dire: la giustizia si esercita solo se qualcuno ti obbliga dall'esterno, non perché sia giusto esercitarla. I cittadini, le associazioni, le istituzioni, i governanti, i sindacati essendo dotati di buone risorse cognitive ben conoscono quale è il diritto in gioco. Gli italiani sono svegli. Lo sono anche quei cittadini (ormai si contano migliaia di like) che concordano sulla proposta del costo standard di sostenibilità centrato sul diritto dello studente. (clicca qui per leggere) 1/2 continua
Vi aspettiamo il 
- 20.02.2017 ore 18.00 Seminario "Wake App 2 - prevenzione al Cyberbullismo." presso Sala Gonzaga, Via Vitruvio, 41 Milano. Un incontro di studio che procede da due anni affinché si individuino, nel confronto costruttivo fra famiglie, scuole e istituzioni, le soluzioni che non spostino mai la giusta attenzione verso lo studente (clicca qui per il programma). 
Con i più cari saluti sr Anna Monia con i Consiglieri Fidae Lombardia

martedì 14 febbraio 2017

Seminario "Insegnare e valutare nella rete delle competenze" del 04 Marzo 2017



Gent.mi,
porre al centro lo studente ci impegna ad agire su più fronti. Mentre continua la nostra azione culturale per sensibilizzare alla necessità di garantire alla famiglia il diritto alla libertà di scelta educativa in un sistema scolastico realmente integrato, parallelamente proseguono i nostri incontri che cercano di fare chiarezza su temi molto importanti.
Siamo lieti di invitarVi al 5^ momento formativo dell'anno scolastico 2016/2017, Seminario "Insegnare e valutare nella rete delle competenze" del 04 Marzo 2017 ore 09.00, presso Sala Biagi Palazzo Lombardia Piazza Cittàdi Lombardia, Milano (clicca qui per leggere il programma)
OBIETTIVO dell'incontro del 4 marzo 2017
La certificazione delle competenze rappresenta un atto educativo legato ad un processo di lunga durata e aggiunge informazioni utili in senso qualitativo, in quanto descrive i risultati del processo formativo. In quest'ottica risulta evidente la necessità di partire dalla progettazione didattica e in relazione al concetto di competenza. Le indicazioni nazionali del 2012, già sottolineavano come la scuola fosse chiamata a finalizzare il curricolo alla maturazione delle competenze, previste nel portfolio dello studente, e come la certificazione fosse possibile solo dopo regolare e attenta osservazione, documentazione e valutazione delle competenze stesse. Osservare, documentare e valutare sono attività che richiedono tempi, strumenti e strategie adeguate; non è possibile certificare le competenze se non ragionando "a lungo termine", progettando in maniera trasversale e creando occasioni di "prova reale". L'incontro rappresenterà l'occasione per spiegare in che modo agire per costruire una certificazione innovativa e in grado di rispondere ai continui cambiamenti a cui a scuola deve far fronte. 
Nella prima parte della mattinata, interverranno il Presidente Fidae Lombardia Suor Anna Monia ALFIERI,  l'Assessore all' Istruzione Formazione e Lavoro di Regione Lombadia Valentina APREA.  
Seguirà l'intervento del prof. Gianluca DAFFI dell' Università Cattolica del Sacro Cuore Libera, Università di Bolzano, che spiegherà "perchè, quando e come promuovere le competenze nelle scuola"; verranno presentate le Buone Pratiche sulla valutazione delle competenze, i compiti di realtà e in che modo alcune scuole hanno stilato progetti formativi sulla didattica per competenze.
L'incontro è coordinato dai Consiglieri Regionali Fidae Lombardia, Padre Antonio CONSONNI e la prof.ssa  Nicoletta FANTINI .
     La partecipazione come per tutti i nostri momenti formativi è gratuita ed aperta a quanti di Voi desiderano parteciparvi. Al fine di agevolare la registrazione agli ingressi Vi chiediamo di segnalare la Vostra presenza: 
 Vi aspettiamo numerosi!
Un carissimo saluto sr Anna Monia con i Consiglieri Fidae Lombardia

venerdì 10 febbraio 2017

Save The Date Convegno Wake App 2 - prevenzione al Cyberbullismo 20.02.2017



Gent.mi tutti,
lungo questi giorni registriamo varie dichiarazioni più o meno serie, e spesso copiate e incollate, che interessano il cosiddetto fenomeno del "Cyberbullismo". Come sapete ho sempre evitato la riduzione a "fenomeno" delle questioni poichè è l'unico modo per sdoganare questioni complesse ove non ci sono né vinti né vincitori, e tanto meno vittime e carnefici, bensì fragilità e responsabilità. Le prime dei nostri ragazzi le seconde di noi adulti. Ed è qui che deve inserirsi la nostra serietà di educatori.
Ne parliamo nuovamente con un padre, Paolo Picchi, conosciuto da molti di noi per la tragedia della giovane Carolina e ancor più per la dignità di trasformare una tragedia in una chance per i giovani, i genitori, le istituzioni, la politica. E' importante riconoscere a questa il ruolo educativo al servizio della Societas. Avremo la senatrice Elena Ferrara che lungo questi anni ha seguito con un lavoro onesto e certosino quella che è una legge che guarda ai giovani, alle loro fragilità, alla responsabilità degli adulti e alla corresponsabilità. Da qui il ruolo educativo ove la legge serve il diritto e lo tutela, non se lo inventa. (clicca qui per leggere).
- 20.02.2017 ore 18.00 Seminario "Wake App 2 - prevenzione al Cyberbullismo." presso Sala Gonzaga, Via Vitruvio, 41 Milano. Un incontro di studio che procede da due anni affinché si individuino, nel confronto costruttivo fra famiglie, scuole e istituzioni, le soluzioni che non spostino mai la giusta attenzione verso lo studente (clicca qui per il programma). 
Vi aspettiamo, con i più cari saluti sr Anna Monia con i Consiglieri Fidae Lombardia