sabato 21 ottobre 2017

Il Sistema Paese Italia: Autonomia, Parità e Libertà Educativa (Incontro...

SCUOLA: Agenda due incontri importanti



Gent.mi tutti,
con ottimismo in un sano realismo continua la nostra azione culturale a livello sempre più complesso a 360 gradi.
Il diritto di apprendere senza discriminazioni, la responsabilità educativa della famiglia che come tale deve essere agita liberamente in un pluralismo educativo senza alcun vincilo economico trova nuovi spazi di riflessione e di confronto
 - 24 Ottobre 2017 ore 16.30 , Presentazione del volume "Il valore della parità" IXX rapporto sulla scuola cattolica in Italia promosso dalla Conferenza Episcopale Italiana, presso la sala del Cenacolo della Camera dei deputati (clicca qui per il programma). Un appuntamento importante per proseguire nella nostra riflessione per porre al centro lo studente della proposta educativa oltre ogni discriminazione economica. Voci autorevoli hanno contribuito alla stesura del rapporto individuando nel costo standard di sostenibilità per allievo l'anello mancante per garantire il diritto più naturale per troppi anni tradito.
 - Venerdì 24 novembre, ore 17-19, Cripta Aula Magna, Università Cattolica, Convegno "Il valore della parità" (clicca qui per leggere il programma). Il prof. Giuseppe MARI, Ordinario di Pedagogia generale, membro del Comitato Scientifico del Centro Studi per la Scuola Cattolica della CEI, introduce i lavori. Segue una Tavola rotonda: “La scuola cattolica in Italia: un problema o una risorsa?” Sergio CICATELLI, Coordinatore scientifico del Centro Studi per la Scuola Cattolica Il XIX Rapporto CSSC e i costi della scuola cattolica Don Gian Battista ROTA, Responsabile del Servizio per la Pastorale scolastica della Diocesi di Milano Il servizio ecclesiale e civile della scuola cattolica Suor Anna Monia ALFIERI, Presidente della FIDAE Lombardia La scuola cattolica tra progetto educativo e sfida gestionale. Modera Marisa MUSAIO, Ricercatore di Pedagogia generale
Credo che questa azione culturale stia aiutando a porre l'attenzione al cuore della quaestio.
Vi aspettiamo numerosi.
Con i più cari saluti sr Anna Monia con i Consiglieri della Fidae Lombardia

giovedì 19 ottobre 2017

NEWS-USRL: PRECISAZIONE IMPORTANTE su Trasmissione/integrazione dati. Convenzioni di parifica scuole primarie paritarie



Carissimi,
in merito alla comunicazione inviata a tutte le scuole associate sulla Trasmissione/integrazione dati. 
Convenzioni di parifica scuole primarie paritarie, alleghiamo due note dell’USRL:  
  • nota 21870 dell’11/10/2017 con la data di proroga apertura piattaforma per inserimento dati al 21/10 p.v. , come già anticipato
  • nota 22254 di oggi con un’importante precisazione in merito ai dati da inserire in piattaforma relativamente al numero di ore destinate al sostegno didattico.
Nel punto c del format deve essere indicato il numero di ore assegnate dal GLIP.  
Si ricorda che per le scuole che non avranno inserito i dati entro il termine, l’iter procedurale non potrà perfezionarsi, al fine della successiva stipula della convenzione per l’a.s. 2017/2018.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti

martedì 17 ottobre 2017

SCUOLA: La vera ricetta per un sistema integrato e sblocco PON

Gent.mi tutti,
il tema scuola è sempre un tema attuale, tanto che si espone a manipolazioni di vario genere, con il risultato che il cittadino si trova sempre più confuso e solo.
Eppure questa non può essere l'ultima parola. Sul tema della gravissima ingiustizia sociale che vede in Italia i bambini, i ragazzi discriminati nel loro diritto di apprendere per un vincolo economico, e il sistema Paese non aspirare più a premiare e a far concorre le eccellenze formative, si è giunti a un punto di non ritorno. E' stata fatta chiarezza: lo studente ha il diritto di apprendere senza discriminazioni economiche, i genitori il dovere e il diritto di esercitare la propria responsabilità educativa in una libertà di scelta formativa che implica un pluralismo educativo, fatto di buona scuole pubbliche, statali e paritarie, meritocrazia, valutazione, libera concorrenza sotto lo sguardo garante dello Stato. E' risultato evidente anche al... "lattaio dell'Ohio" – come diceva Montanelli - che la discriminazione si giocava su un vincolo economico e che attraverso il costo standard di sostenibilità si può sanare una ingiustizia tutta Italiana (clicca qui per il video).
Le buone idee che non hanno un marchio, compromessi, schieramenti si ergono libere perchè al servizio della Res-Publica.
Cosi registriamo il comunicato stampa del MIUR " Il Ministro De Vincenti e la Ministra Fedeli comunicano che, a seguito di un'intensa interlocuzione tra i loro Uffici, e gli Uffici della Commissione Europea, è stato acquisito l'assenso della Commissione ad eliminare dall'Accordo di Partenariato 2014-2020 (AdP) la previsione dell'esclusione delle scuole paritarie, partecipanti al sistema nazionale di istruzione, dal novero dei possibili destinatari dei fondi strutturali europei, che impediva di dare attuazione alla disposizione contenuta all'articolo 1, comma 313, della legge di Bilancio per il 2017. Pertanto sarà possibile celermente apportare con la Commissione le modifiche al PON Per la Scuola, necessarie al fine di allineare le relative modalità operative a quanto previsto dal legislatore italiano."
Le dichiarazioni della Ministra Fedeli sui principi che da anni vanno maturando e che erano altresì dichiarati con la medesima chiarezza dalla Ministra Giannini segnano una svolta. Nessun torto a nessuno ma occorre che i cittadini abbiano per primi il coraggio di inchiodare chi ha responsabilità alle sue dichiarazioni e se queste mancano per paura e restano nelle intenzioni non è accettabile. Se dal 1948 ad oggi siamo dove siamo con il sistema scuola credo che proprio nessuno possa sentirsi assolto.
E ripartiamo da qui.
11.10.2017 da TuttoScuola - Fedeli: un gruppo di lavoro per il costo standard "La libera scelta educativa è un elemento importante e che necessita della dovuta chiarezza". Sono queste le parole del ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, pronunciate nel corso di un'intervista rilasciata in occasione del convegno "Arte-Formazione-Cultura" che si è svolto lo scorso 7 ottobre a Milano (clicca qui per leggere)
11.10.2017 AgenSir - Scuole paritarie: Fedeli (min. Istruzione), "la libera scelta dei genitori è un punto importante". "Parificare la qualità dell'insegnamento"  "Quello del costo standard di sostenibilità è uno studio che dobbiamo continuare a fare. Io credo che riuscirò a costruire un gruppo di lavoro sull'argomento: mi sembra un elemento necessario di confronto, perché la libera scelta dei genitori di dove portare i propri figli nella scuola che desiderano è un punto importante" (clicca qui per leggere).
11.10.2017 da Il Giornale - Valeria Fedeli e la rivoluzione della Buona scuola: "La Costituzione Italiana garantisce in modo fondamentale il diritto all'istruzione pubblica (e quindi statale e paritaria)", ha dichiarato il ministro (clicca qui per leggere)
10.10.2017 da No Profit on line -  SCUOLA: Il Costo Standard allo studio del Ministero. In un video, il parere positivo dell'On. Valeria Fedeli al Convegno "Arte - Formazione - Cultura" del 7 ottobre scorso, sull'importanza del Costo Standard di sostenibilità (clicca qui per leggere)
11.10.2017 da Formiche - Scuole paritarie, che cosa ha detto il ministro Fedeli sul costo standard. "La libera scelta educativa è un elemento importante e che necessita della dovuta chiarezza". Sono queste le parole del ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, pronunciate a margine di un'intervista rilasciata in occasione del convegno "Arte-Formazione-Cultura" che si è svolto lo scorso 7 ottobre presso l'Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline di via Quadronno a Milano. (clicca qui per leggere)
 
11.10.2017 da Tecnica della Scuola - Scuole paritarie, uguali doveri, minori diritti di Giuseppe Adernò. La Fedeli, intervistata prima della partecipazione al convegno, ha risposto alle diverse tematiche che interessano le scuole paritarie: il costo standard per studenti "argomento da studiare e approfondire"; la libertà di scelta della scuola, il reclutamento dei docenti nella scuola paritaria (clicca qui per leggere).
12.10.2017 da Zenit, Scuole cattoliche: uguali doveri, minori diritti. Il prossimo 26 ottobre, presso la Conferenza Episcopale Italiana (CEI), sarà presentato il rapporto annuale sulla scuola paritaria cattolica e i dati annunciati registrano un sempre crescente numero di istituzioni scolastiche che chiudono i battenti. Si perdono centri e spazi di educazione e di formazione, si mortificano carismi e potenzialità che non vengono offerti come dono ai giovani di oggi, disorientati e confusi, e l’auspicata “ricerca del vero del bene e del bello”, come dice papa Francesco, si perde nel vuoto delle buone intenzioni di pochi, senza riuscire a produrre quel salto di qualità che la scuola italiana sarebbe in grado di fare, rispettando le libertà di scelta educativa e potenziando le progettualità verso una scuola di qualità. Applicando il costo standard di sostenibilità, come sostiene suor Anna Monia Alfieri, presidente della FIDAE (Federazione degli Istituti di Attività Educativa) Lombardia, anche nel volume “Il diritto di apprendere”, si potrà garantire un servizio di qualità, nel rispetto di principi di libertà educativa che compete ai genitori, di pluralismo educativo e si constata che lo Stato ne avrebbe anche un beneficio, apportando un notevole risparmio per la spesa pubblica. (clicca qui per leggere)
Formazione Scuola e Costi Standard allo studio del Ministero: le dichiarazioni dell'On.Valeria Fedeli al Convegno "Arte · Formazione · Cultura" del 7 Ottobre 2017 sull'importanza del Costo Standard (clicca qui per il video)
Con i più cari saluti sr Anna Monia Alfieri con i Consiglieri Fidae Lombardia